Salto nel buio

Nell’autunno del 2015 abbiamo provato a sperimentare il metodo Lepida in una seconda elementare. Si trattava di una esperienza fortemente innovativa per le due persone coinvolte: Gabriella Cavazzuti e Marcello Missiroli
La prima è insegnante di scuola primaria di ruolo di lungo corso e costantemente aggiornata, ma che non aveva mai affrontato il metodo Lepida. Marcello Missiroli invece è un docente di scuola superiore che pur avendo una buona esperienza di didattica per progetti, non aveva nessun tipo di esperienza didattica in ambito di scuola primaria.

Abbiamo deciso di stutturare la nostra esperienza a sua volta sotto forma di progetto (un meta-progetto?) e abbiamo scritto il presente articolo nel quale raccontiamo il nostro “Salto nel buio”, facendo in particolare riferimento alle scelte iniziali, gli errori commessi e, in ultima analisi, quello che tutti abbiamo appreso.